Now reading
Bce: “fine del QE”, Villeroy spaventa l’Europa

Bce: “fine del QE”, Villeroy spaventa l’Europa

Fonte: Zero Hedge

Nonostante la debolezza dell’inflazione, il consiglio direttivo della Banca centrale europea si appresta a concludere il piano di QE come previsto, a settembre o dicembre, e il primo rialzo dei tassi potrebbe arrivare qualche trimestre dopo la fine degli acquisti.

Lo ha riferito il governatore della Banca di Francia ed esponente della BCE, Francois Villeroy de Galhau, citato da Zero Hedge.

In assenza di grandi crisi politiche, l’istituto centrale vuole attenersi all’attuale programma di normalizzazione: il rallentamento dell’inflazione è un “fattore temporaneo” e i prezzi al consumo dovrebbero “tornare a crescere nei prossimi mesi”.

1

Il numero uno della Banca centrale francese ha ritenuto necessario quantificare il significato dell’espressione secondo cui i tassi saranno alzati “ben oltre” la fine del QE, specificando che si tratta di trimestri e non di anni.

Le dichiarazioni di Villeroy hanno portato a un balzo dell’euro ai massimi intraday e a una settimana di 1,1990 dollari, mentre i rendimenti del Bund a dieci anni hanno toccato lo 0,6%.

2

In settimana è prevista la lettura finale del CPI di aprile, che dovrebbe rimanere all’1,2%, mentre domani sarà la volta del PIL del primo trimestre, stimato in aumento dello 0,4%.

Al di là degli aspetti macroeconomici, la BCE ritirerà lo stimolo monetario quando i mercati europei saranno stabili, una condizione che sembra rispecchiare lo stato attuale delle piazze azionarie nonostante le tensioni politiche in Italia.

Secondo il blog americano, è lecito aspettarsi che la fine del QE crei turbolenze dal momento che la maggior parte degli acquisti di titoli di Stato italiani negli ultimi anni è legato alla banca centrale.

3

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.