Now reading
Commercio: Trump punta a ridurre del 10% import da UE

Commercio: Trump punta a ridurre del 10% import da UE

Fonte: Zero Hedge

Questa settimana le trattative commerciali tra USA e Cina hanno catalizzato l’attenzione dei media, ma il focus è destinato a spostarsi altrove dopo la pubblicazione di dettagli importanti sui negoziati dell’amministrazione Trump con l’Unione europea da parte del Wall Street Journal.

Come riporta Zero Hedge, la Casa Bianca sta spingendo l’UE a ridurre le esportazioni di acciaio e di alluminio verso gli Stati Uniti di circa il 10%.

I negoziati proseguono rapidamente e Bruxelles tenta di ottenere un’estensione dell’esenzione temporanea dai dazi su acciaio e alluminio che scadrà, secondo quanto confermato dall’amministrazione Trump, il prossimo primo giugno.

 1

Gli Stati Uniti hanno messo sul tavolo due opzioni per conseguire il medesimo obiettivo: la prima è un limite fissato al 90% delle importazioni Usa dall’Ue nel 2017, mentre la seconda comporterebbe sempre una riduzione delle esportazioni dei due metalli dall’Unione europea del 10%.

L’esatto ambito e i dettagli sulle quote non sono tuttavia ancora stati resi noti.

“Abbiamo l’impressione che vogliano in qualche modo limitare le importazioni di acciaio e di alluminio verso gli Stati Uniti”, si è limitata a spiegare il Commissario europeo per il Commercio, Cecilia Malmstrom, in merito alla prosecuzione dei negoziati con Washington.

Malmstrom ha regolarmente contatti con il ministro del Commercio statunitense Wilbur Ross da quando gli Stati Uniti hanno sorpreso il mondo con l’annuncio dei dazi su acciaio e alluminio a marzo. Nonostante la stretta collaborazione, il commissario Ue ha rivelato che decifrare le intenzioni e le priorità di Donald Trump è stato di gran lunga l’aspetto più difficile dei negoziati.

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.