Now reading
Criptovalute: dopo Facebook, anche Google vieta gli annunci

Criptovalute: dopo Facebook, anche Google vieta gli annunci

Fonte: Zero Hedge

Google segue le orme di Facebook e annuncia che metterà al bando le pubblicità online su criptovalute, offerte iniziali di moneta e “altri strumenti finanziari speculativi” a partire da giugno.

La reazione immediata alla notizia da parte delle principali monete virtuali è stata negativa, spiega Zero Hedge, ma tutto sommato contenuta:

1

Fonte: Zero Hedge

Il motore di ricerca che fa capo ad Alphabet ha fatto sapere che la nuova politica entrerà in vigore a giugno e riguarderà anche gli annunci visibili su YouTube e le pubblicità di opzioni binarie con contratti che consentono di scommettere sull’andamento futuro di titoli e valute.

Come riporta il Wall Street Journal, Google ha rimosso lo scorso anno oltre 130 milioni di annunci utilizzati dagli hacker a caccia di criptovalute. Si tratta certamente di un numero irrisorio rispetto all’intera rete pubblicitaria della società, ma che potrebbe avere un impatto sui ricavi.

Il responsabile del segmento, Scott Spencer, non ha voluto quantificare le potenziali perdite pubblicitarie che scaturiranno dalla nuova politica, sottolineando che la decisione è volta a prevenire prima di tutto eventuali danni ai consumatori.

Misure analoghe sono state annunciate fa Facebook solo due settimane fa.

“Vogliamo che gli utenti continuino a scoprire e conoscere nuovi prodotti e servizi attraverso le pubblicità di Facebook senza temere truffe o inganni. Tuttavia, ci sono molte aziende che pubblicizzano opzioni binarie, ICO e criptovalute che attualmente non operano in buona fede”, ha spiegato il social network, aggiungendo che la nuova politica si estenderà ad Audience Network e Instagram.

“Siamo consapevoli del fatto che potremmo non rilevare tutti gli annunci che devono essere rimossi in base alle nuove norme e incoraggiamo quindi la nostra community a segnalare contenuti che violano le nostre regole pubblicitarie. Gli utenti possono segnalare qualsiasi annuncio su Facebook facendo clic sull’angolo in alto a destra dell’annuncio”.

“Questa politica rientra nel quadro permanente delle misure volte a migliorare l’integrità e la sicurezza dei nostri annunci e a impedire ai truffatori di trarre profitto dalla presenza su Facebook”.

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.