Now reading
Debito ME: perché gli investitori non temono il rialzo dei tassi

Debito ME: perché gli investitori non temono il rialzo dei tassi

Fonte: Advisor Perspectives

Alcuni investitori non sono eccessivamente preoccupati per la politica monetaria della Federal Reserve e per il rialzo dei tassi di interesse statunitensi. Il motivo, spiega AllianceBernstein, è che la storia ha dimostrato che il debito dei mercati emergenti registra spesso rendimenti positivi anche quando i ritorni dei bond statunitensi aumentano.

1

Gli esperti lo hanno dimostrato suddividendo la storia del rendimento del decennale Usa dal 1993 in periodi di tassi in aumento e in calo, considerando variazioni di almeno 100 punti base. Sono stati quindi calcolati i ritorni cumulativi del debito dei ME sia in valuta forte che in valuta locale in ciascuno dei nove periodi di aumento dei rendimenti.

Sono stati osservati solo due sell-off: nel 1994 e nel 2013, con quest’ultima flessione in corrispondenza del “Taper tantrum”. Il debito dei mercati emergenti ha beneficiato di rendimenti positivi nei restanti sette periodi.

Secondo AllianceBernstein, il ciclo di rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed nella metà degli anni 2000 è particolarmente rilevante per gli investitori oggi. Si tratta del ciclo che si avvicina di più a quello che stiamo vivendo attualmente e al quale continueremo probabilmente ad assistere nei prossimi anni: un rialzo lento e costante in un contesto di solida crescita globale. Tali condizioni si sono dimostrate molto favorevoli per i rendimenti del debito ME sia in valuta forte che locale.

Gli investitori del settore dovrebbero quindi soffermarsi sull’attuale scenario di crescita globale, nonché altri fattori fondamentali, che risultano molto più importanti per i mercati emergenti rispetto a un graduale aumento dei tassi di interesse negli Stati Uniti.

Da Advisor Perspectives



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.