Now reading
Draghi a Jackson Hole ad agosto. Annuncio del Tapering in vista?

Draghi a Jackson Hole ad agosto. Annuncio del Tapering in vista?

Fonte: Zero Hedge

Nel caso non fossero già abbastanza i cambiamenti di tono da colomba a falco e viceversa a cui ha assistito il mercato nell’ultimo periodo, scrive Zero Hedge, il Wall Street Journal fa sapere che il presidente della BCE Mario Draghi ha in programma di intervenire a Jackson Hole nel mese di agosto.

Il discorso in occasione del simposio organizzato ogni anno dalla Federal Reserve in Wyoming “dovrebbe dare un ulteriore segnale della crescente fiducia della BCE nell’economia dell’eurozona e nella minore dipendenza dagli stimoli monetari”.

Mentre la Fed valuta un aumento dei tassi di interesse a dicembre (le attese del mercato sono ora di circa il 50%) e annuncia l’avvio della riduzione del bilancio a settembre, gli occhi di tutto il mondo sono puntati sul futuro del programma di QE da 60 miliardi di euro della BCE in scadenza a dicembre.

In realtà, secondo Deutsche Bank, ancor più importante è il QE della Bank of Japan, ma il piano dovrebbe proseguire anche nel 2018 quindi il flusso marginale di liquidità nei mercati globali è nelle mani di Mario Draghi.

Il WSJ sottolinea inoltre che poco dopo l’intervento di Draghi a Jackson Hole, i funzionari della Banca centrale europea “potrebbero annunciare alla riunione di politica monetaria del 7 settembre che il programma di acquisto bond sarà gradualmente ridotto il prossimo anno”.

Il discorso negli Stati Uniti è previsto quindi meno di due settimane prima del meeting di settembre della BCE e fornisce un’occasione importante per segnalare un cambiamento di rotta in attesa della riunione.

Jackson Hole ha un significato simbolico per Draghi: durante l’ultimo intervento ad agosto del 2014, il presidente della BCE ha accennato all’inizio del QE. Segnalare la fine del programma allo stesso evento chiuderebbe il cerchio in un certo senso.

Ovviamente non è detto: i funzionari dell’istituto centrale “hanno avvertito che le tempistiche potrebbero ancora cambiare se i dati economici risulteranno più deboli del previsto”.  La BCE si riunirà a Francoforte il 19 e 20 luglio ma non dovrebbe annunciare grandi cambiamenti. In altre parole, sono chiuse le scommesse sul possibile crollo dello Stoxx 600 fino ad allora, conclude Durden.

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.