Fed: Yellen conferma le dimissioni dal board

Fonte: Zero Hedge

Il numero uno della Federal Reserve, Janet Yellen, lascerà la banca centrale statunitense quando il successore Jerome Powell designato dalla Casa Bianca presterà giuramento.

La governatrice, scrive Zero Hedge, ha così sciolto gli interrogativi su una possibile permanenza nel board della Fed in un ruolo di secondo piano.

1

Yellen avrebbe potuto tecnicamente rimanere funzionario anche dopo le dimissioni da presidente dell’istituto centrale, dal momento che il mandato di governatore si concluderà solo il 31 gennaio 2024.

La decisione di lasciare l’incarico implica la necessità per Donald Trump di trovare un ulteriore sostituto all’interno del consiglio direttivo della Fed a Washington, composto da sette funzionari e già sprovvisto di tre.

Nella lettera di dimissioni, Yellen ha sottolineato che “l’economia è vicina al raggiungimento degli obiettivi del mandato della Federal Reserve di massima occupazione e stabilità dei prezzi”.

“Sono lieta che il sistema finanziario sia molto più forte di un decennio fa, meglio in grado di resistere a futuri periodi di instabilità e di continuare a sostenere le aspirazioni economiche delle famiglie e delle imprese americane”.

La governatrice si è detta fiduciosa che il nuovo presidente Jerome Powell sia “profondamente impegnato in questa missione” e ha assicurato di fare del suo meglio per garantire una transizione serena.

2

Il comunicato ufficiale della Federal Reserve:

Janet L. Yellen ha rassegnato le dimissioni lunedì da membro del Board of Governors del Federal Reserve System, con decorrenza dal giuramento del successore in qualità di presidente.

La dottoressa Yellen, 71 anni, è stata nominata membro del Consiglio dal presidente Obama per servire un mandato non scaduto che termina il 31 gennaio 2024. Il termine dell’incarico di presidente è previsto il 3 febbraio 2018. È inoltre presidente del Federal Open Market Committee, principale organo di politica monetaria del Sistema.

Prima della nomina a presidente, la dottoressa Yellen ha ricoperto il ruolo di vicepresidente del consiglio direttivo da ottobre 2010 a febbraio 2014 e di presidente della Federal Reserve Bank di San Francisco da giugno 2004 a ottobre 2010. È stata inizialmente nominata nel consiglio direttivo dal presidente Clinton nell’agosto 1994 e ha prestato servizio fino a febbraio 1997, quando ha rassegnato le dimissioni per ricoprire il ruolo di presidente del Consiglio degli advisor economici del presidente fino ad agosto 1999.

La dottoressa Yellen è professore emerito dell’Università della California a Berkeley, di cui è membro di facoltà dal 1980. Nata a Brooklyn, New York, nell’agosto del 1946, ha conseguito la laurea in Economia alla Brown University nel 1967 e un dottorato in Economia dalla Yale University nel 1971. La dottoressa Yellen è sposata e ha un figlio.

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.