Now reading
Inflazione: il Venezuela si prepara a toccare il 2,300%

Inflazione: il Venezuela si prepara a toccare il 2,300%

Fonte: Zero Hedge

A gennaio del 2016, Zero Hedge ha riportato che il Fondo monetario internazionale stimava allora un balzo dell’inflazione del Venezuela dal 275% nel 2015 a ben il 720% alla fine del 2016.

A distanza di quasi due anni, Tyler Durden commenta le ultime previsioni dell’FMI su ciò che accadrà all’economia venezuelana nel prossimo anno e mezzo.

Quello che colpisce, oltre al fatto che il Venezuela sia ancora riuscito in qualche modo ad evitare il fallimento, è che l’organizzazione internazionale si aspetti ora che l’iperinflazione raggiunga il 2,349% nel 2018, dopo essere cresciuta “solo” del 626% quest’anno, il dato più elevato tra tutte le nazioni monitorate dall’FMI.

Il Paese sudamericano ha smesso di comunicare i dati economici nel 2015, ma il Fondo monetario internazionale stima che l’inflazione si sia attestata lo scorso anno intorno al 254%, una percentuale destinata a salire nei prossimi anni per ovvi motivi.

1

Mentre i residenti cercano di trovare valute alternative alla moneta locale che perderà completamente il proprio potere d’acquisto il prossimo anno, l’FMI prevede che l’intensificazione della crisi politica in Venezuela comporterà un ulteriore calo della produzione economica. Il PIL dovrebbe quindi ridursi del 6% nel 2018, dopo aver ceduto il 12% circa nel 2017.

In un contesto di contrazione della produzione petrolifera e di aumento dell’incertezza, la disoccupazione dovrebbe salire del 30% nel 2018, superando il 28% del Sudafrica e il 21% della Grecia.

Ovviamente, prosegue Durden, il migliore indicatore dell’iperinflazione venezuelana non sono le previsioni, spesso errate, dell’FMI, ma ciò che sta accadendo nel mercato nero del bolivar.

Attualmente, il tasso di cambio è pari a 26.808 bolivar/dollaro, da 3.164 all’inizio del 2017, per una perdita del potere d’acquisto di quasi 9 volte in meno di un anno.

2

In attesa del fallimento del Venezuela ormai nell’aria da tempo, Zero Hedge pubblica la foto di una scatola vuota di uova su uno scaffale vuoto di un supermercato nel quartiere Chacao di Caracas: il triste epilogo di ogni regime socialista.

  3

Da Zero Hedge

 



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.