La view dei gestori di Sofia

Fonte: Ufficio Studi Sofia

GRAFICO DELLA SETTIMANA: Indice Eurostoxx 50

v1

Fonte: Bloomberg

UN ANNO DI FTSEMIB

v2

Fonte: Bloomberg 

La riunione della BCE di giovedì scorso ha tranquillizzato i mercati: Draghi si è rivelato ancora una volta un ottimo comunicatore”, commenta Paolo Marongiu.

“L’assessment dell’economia è in linea con quello di gennaio, la BCE ha bisogno di vedere segni concreti di inflazione prima di modificare il suo approccio in modo sostanziale. Il meeting di giugno sarà cruciale: dalle parole di Draghi emerge la piena consapevolezza del fatto che l’uscita dal QE verrà portata avanti in modo graduale, secondo le modalità già previste e certamente non sarà improvvisa.

“La BCE vuole toccare con mano l’inflazione prima di cambiare atteggiamento e ciò è saggio, dato il contesto globale in cui ci troviamo. Lasciare che siano i fatti concreti a determinare le azioni future è importante, in quanto toglie spazio al dibattito interno alla Banca Centrale, laddove le posizioni dei singoli membri variano in modo pretestuoso a seconda dell’area geografica di provenienza, conferendo così piena rilevanza ai dati.

“Meno volatilità ‘politica’, meno spazio al ‘populismo’ dei banchieri centrali locali: finché Draghi sarà al comando dell’Eurotower, non ci saranno mosse restrittive dovute al consensus di determinate aree dell’Unione, ma ciò avverrà solo se i dati lo consentiranno.

“L’altro argomento importante della settimana è la cosiddetta Trade War: Trump ha implementato i dazi, seppure in un modo meno aggressivo rispetto a quanto preventivato. Tuttavia il dado è tratto e ora bisognerà capire se a questa prima azione eclatante ne seguiranno altre, magari su aree più collegate alla Cina.

“Il pericolo di ritorsioni è altissimo, auspichiamo che la politica globale riesca a porre un freno agli slanci di Trump: dopo le dimissioni dell’ennesimo elemento importante dell’Amministrazione Usa (Cohn) ci pare che le direttrici della politica del Presidente siano sempre meno riconducibili a una progettualità di lungo termine”, conclude il gestore.



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.