Now reading
Petrolio: l’Ue passerà all’euro nei pagamenti all’Iran

Petrolio: l’Ue passerà all’euro nei pagamenti all’Iran

Fonte: Zero Hedge

Il crollo del dollaro è vicino secondo Mac Slavo di SHTFplan.com. L’Unione europea sta valutando di effettuare i pagamenti in euro per gli acquisti di petrolio dall’Iran, eliminando le transazioni in dollari statunitensi.

 1

Secondo quanto riportato da RT, una fonte diplomatica dell’UE ha riferito che “l’UE è pronta a passare dal dollaro all’euro nei pagamenti di greggio all’Iran”.

Bruxelles si è scontrata con Washington sulla decisione degli Stati Uniti di ritirarsi dall’accordo nucleare iraniano raggiunto durante l’amministrazione di Barack Obama. Il presidente Donald Trump si è impegnato a reintrodurre le sanzioni contro la Repubblica islamica e punterebbe inoltre a rovesciare l’attuale regime in Iran secondo un documento di tre pagine diffuso tra i funzionari del Consiglio di sicurezza nazionale di cui ha preso visione il Washington Free Beacon.

Il processo porterà con tutta probabilità a un crollo del dollaro USA con il progressivo allontanamento delle nazioni dalle politiche estere spesso disastrose degli Stati Uniti.

RT spiega che decine di contratti firmati tra le imprese europee e la Repubblica islamica potrebbero essere a rischio di cancellazione se Bruxelles dovesse rispettare le sanzioni di Washington. L’economia iraniana ne risulterebbe danneggiata e le imprese europee perderebbero un mercato enorme in Medio Oriente. Passare a valute di pagamento alternative consente a entrambe le parti di continuare a negoziare nonostante le sanzioni statunitensi ma con ripercussioni sul biglietto verde.

All’inizio della settimana, l’Alto rappresentante per la politica estera dell’Ue, Federica Mogherini, ha fatto sapere che i ministri degli Esteri di Regno Unito, Francia, Germania e Iran stanno lavorando alla risoluzione del problema e le prime proposte potrebbero arrivare già nelle prossime settimane.

Secondo quanto riferito, il l’Unione europea prevede di mantenere e rafforzare i legami economici con l’Iran, anche nell’area delle forniture di petrolio e gas.

Da Zero Hedge



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.