Now reading
I prelievi di oro dalla NY Fed accelerano: 388 tonnellate dal 2014

I prelievi di oro dalla NY Fed accelerano: 388 tonnellate dal 2014

Fonte: Zero Hedge

È stata per prima la Germania a riscattare 120 tonnellate di oro fisico dalla Federal Reserve di New York nel 2014, scrive Tyler Durden su Zero Hedge. Poi è stata la volta dell’Olanda, con il rimpatrio di 122 tonnellate d’oro e infine, lo scorso maggio, abbiamo appreso che l’Austria è stata la terza grande nazione europea a riportare la maggior parte dell’oro offshore dalla Bank of England in Vienna e Svizzera.

Era solo l’inizio, sottolinea Durden. Gli ultimi dati della NY Fed mostrano che dall’inizio del 2014, l’”emorragia” di oro dal caveau del numero 33 di Liberty Street non solo prosegue ma evidenzia persino un’accelerazione.

Come mostra il grafico riportato di seguito, mentre le banche centrali assicurano ai cittadini che sui contanti non c’è nulla di cui preoccuparsi, i prelievi del metallo prezioso dal maggiore deposito di oro globale al mondo sono in forte crescita.

Secondo la NY Fed, nei sette mesi alla fine di luglio 2016, i prelievi di oro si sono attestati a 87 tonnellate, segnando un incremento del 25% rispetto alle 69 tonnellate ritirate nello stesso periodo nel 2015, e un +60% dalle 55 tonnellate riscattate nel 2014. Al 31 luglio, la Federal Reserve di New York deteneva 5.807 tonnellate di oro, a fronte delle 6.606 del periodo precedente all’inizio dei deflussi nei primi mesi del 2007.

Durden fa inoltre notare che dall’attuale ciclo di prelievi mensili dalla NY Fed iniziato a febbraio del 2014, è stato riscattato un totale di 388 tonnellate di oro da parte delle banche centrali estere su un arco di 30 mesi, un numero di sole 20 tonnellate inferiore al boom di prelievi iniziato a marzo del 2007, con l’emergere della crisi dei mutui subprime, culminata a novembre del 2008 con il salvataggio di AIG.

oro

Da Zero Hedge

 



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.