Now reading
UFFICIO STUDI Sofia – Draghi: da outlook attuale opportunità unica contro gravi shock

UFFICIO STUDI Sofia – Draghi: da outlook attuale opportunità unica contro gravi shock

Il presidente della BCE, Mario Draghi, ha colto l’occasione dell’audizione al Parlamento europeo di questo pomeriggio a Bruxelles per ribadire molti dei punti espressi la scorsa settimana.

Riecheggiando il discorso di apertura dei lavori del Congresso Bancario Europeo di Francoforte, documentato da Sofia Confidential venerdì, il numero uno della Banca centrale europea è tornato a sottolineare che la ripresa resta solida e diffusa nei Paesi e settori economici della zona euro grazie soprattutto alla domanda interna.

Il presidente ha ricordato le ultime stime di Eurostat di una crescita del prodotto interno lordo del 2,5% a/a nel terzo trimestre e ha evidenziato che la dispersione dei tassi di crescita del PIL è calata ai minimi dal 1997, grazie alla maggiore convergenza tra le economie.

Il mercato del lavoro della zona euro continua a beneficiare della ripresa: il numero dei disoccupati è calato da 18,6 milioni nel secondo trimestre 2014 a 14,6 milioni nell’ultimo periodo; 16 dei 19 Stati membri hanno registrato una crescita positiva annua dell’occupazione da metà del 2014 e i posti di lavoro stanno aumentando in circa il 60% dei settori da zero.

“La nostra politica monetaria ha svolto un ruolo chiave sia nel sostegno dei consumi che della domanda di investimenti assicurando condizioni finanziarie favorevoli per imprese e famiglie”.

Resta il nodo dell’inflazione: il banchiere centrale ha spiegato che nonostante la solida ripresa dell’economia, “le dinamiche devono ancora mostrare segnali convincenti di un trend al rialzo autosostenuto; l’inflazione si è attestata all’1,4% a ottobre e dovrebbe calare temporaneamente verso inizio anno principalmente a causa di una componente energetica più debole”.

Draghi ha quindi confermato che “la ricalibratura delle politiche per il periodo successivo alla fine del 2017 intende preservare il grado di stimolo monetario che è tuttora necessario per assicurare un ritorno sostenuto dei tassi di inflazione verso livelli vicini ma inferiori al 2% nel medio termine”.

Dopo una parentesi sul sistema di pagamento dell’Eurosistema Target2, il presidente della BCE ha rimarcato che “l’outlook economico attuale assicura un’opportunità unica per ridurre le probabilità di gravi shock, rafforzando le strutture economiche dei Paesi membri, con misure politiche sia a livello fiscale che strutturale”.

“Al tempo stesso, migliorare la resilienza dell’Unione economica e monetaria implica anche rafforzare il meccanismo istituzionale comune in modo da prevenire e gestire gli shock”.

Silvia De Prisco, Ufficio Studi Sofia



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.