Now reading
UFFICIO STUDI Sofia – Pirelli accelera a Piazza Affari grazie ai conti dei primi 9 mesi

UFFICIO STUDI Sofia – Pirelli accelera a Piazza Affari grazie ai conti dei primi 9 mesi

Pirelli chiude i primi nove mesi dell’anno con risultati soddisfacenti e in linea con la strategia definita nel piano industriale 2017-2020.

Come spiega il gruppo della Bicocca nella nota, i conti riflettono in particolare il rafforzamento sull’alto di gamma con la progressiva riduzione dell’esposizione sul segmento standard, il conseguente miglioramento della componente price/mix, l’ulteriore rafforzamento delle partnership con le case auto Prestige e Premium, l’ampliamento della capacità produttiva High Value, l’aumento della copertura distributiva, in Europa, Nafta, Apac e LatAm e il continuo sviluppo dei programmi di business che intercettano i nuovi bisogni del cliente finale (Cyber e Velo).

Nel dettaglio, i ricavi hanno visto un progresso del 9% a/a a 4,038 miliardi di euro, sostenuti dal segmento High value. La crescita organica è stata pari al 7,7% ed esclude l’impatto dei cambi (+0,6%) e il consolidamento di Jiaozou Aeolus Car (+0,7%).

Quanto alla redditività, l’Ebitda adjusted ante oneri non ricorrenti e costi di start-up è salito dell’8% a/a a 865,7 milioni, mentre l’Ebit rettificato è cresciuto del 9,7% a 681,2 milioni, grazie all’effetto delle leve interne quali il prezzo/mix, volumi ed efficienze, che hanno più che compensato l’aumento del costo delle materie prime, l’inflazione dei costi (in particolare nei mercati emergenti), i maggiori ammortamenti e gli altri costi legati allo sviluppo dell’High Value e alla maggiore copertura territoriale.

A livello geografico, si distinguono l’Apac e il Nafta, con la redditività più elevata fra tutte le macroaree:

pire

L’utile netto delle attività in funzionamento (Consumer) al 30 settembre 2017 è stato pari a 198,9 milioni di euro rispetto ai 35,8 milioni di euro dei primi nove mesi del 2016. Oltre il miglioramento del risultato operativo e del risultato da partecipazioni (18,6 milioni, in deciso miglioramento rispetto ai -52,7 mln al 30 settembre 2016), hanno contribuito al risultato anche minori oneri finanziari netti per 61,7 milioni di euro.

Sulla base dei dati dei primi nove mesi e coerentemente con il piano industriale 2017-2020, Pirelli prevede a fine 2017 un fatturato in crescita del 9% e un Ebit rettificato a 930 milioni di euro (844 milioni di euro di fine 2016).

Il Capex è visto in aumento a circa il 9% dei ricavi (6,8% a fine 2016) per effetto della crescita degli investimenti in Romania, Messico, dell’upgrade sull’High Value in Brasile e della riconversione a marca Pirelli di Aeolus Car.

In attesa della conference call alla quale interverranno il Vicepresidente e Ceo di Pirelli & C. SpA, Marco Tronchetti Provera, e il top management, il titolo sale dell’1,16% a 6,97 euro sull’MTA.

Lo storico produttore di pneumatici è tornato sul listino milanese lo scorso 4 ottobre dopo un’assenza di quasi due anni. Nonostante il debutto poco brillante, in calo dello 0,2% dal prezzo di collocamento di 6,5 euro, l’operazione ha segnato la maggiore IPO del 2017 a livello europeo e la seconda a livello globale dopo Snap.

Silvia De Prisco, Ufficio Studi Sofia



Il contenuto di questo Blog non può essere riprodotto, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione.
Il contenuto di questo Blog viene fornito come meramente informativo e non costituisce offerta contrattuale, né una sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari, né costituisce consulenza in materia di investimenti.
Tutte le opinioni espresse sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso.
Le opinioni espresse riflettono unicamente il punto di vista dell’autore.
Qualora i contenuti di questo Blog facessero riferimento a prodotti o servizi di Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.p.A. si invitano gli utenti prima dell’adesione a leggere attentamente il prospetto e la documentazione precontrattuale resi disponibili sul sito www.sofiagp.it. Il valore dell’investimento o il rendimento possono variare al rialzo o al ribasso. Un investimento è soggetto al rischio di perdita. Rendimenti passati non sono indicativi di quelli futuri.
Si precisa che Si declina la responsabilità per qualsivoglia opinione o consiglio esposto in questa informativa.
Sofia Gestione del Patrimonio Sgr S.p.A. si riserva, in ogni caso, il diritto di avere posizioni rispetto a qualsiasi strumento finanziario menzionato nel documento o di agire in qualità di consulenti di emittenti di tali strumenti.